Format Serie B, è il giorno del giudizio: il Calcio Avellino alla finestra

Format Serie B, è il giorno del giudizio: il Calcio Avellino alla finestra

11 settembre 2018

di Claudio De Vito – Il serrato conto alla rovescia avanza verso le agognate decisioni del Collegio di Garanzia del Coni attese entro le 18. E’ giunto finalmente il giorno della verità per la Serie B che nella sosta per gli impegni delle varie nazionali vuole capire se aggiungere posti a tavola, quanti e a chi riservarli. Questioni che si riflettono inevitabilmente sul format della Lega che ha già programmato per la serata (sempre se al Coni non si dovesse andare per le lunghe) gironi e calendari in modo da partire regolamentare domenica 16 settembre.

Stando ai rumors degli ultimi giorni, la B va verso lo sblocco dei ripescaggi con conseguente ripristino del format a 22. Una sconfitta per il presidente di Lega Mauro Balata e, manco a dirlo, del commissario straordinario Figc Roberto Fabbricini che ha praticamente subito l’azione di forza del numero uno della cadetteria finalizzata alla tutela degli interessi dei suoi 19 club.

5 invece quelli in lizza per il ripescaggio: Catania, Novara, Ternana, Pro Vercelli e Siena con i primi due che rischiano il ribaltamento delle rispettive credenziali di ripescabilità. A meno che non si propenda per un organico a 24 (alquanto improbabile) per non scontentare nessuno. Senza dimenticare che la Virtus Entella chiede che il Cesena venga penalizzato nella stagione 2017/2018 in modo da essere riammesso. Il caos è certificato, ma tra poche ore la Cassazione sportiva emetterà i suoi verdetti pronti ad essere impugnati dinanzi al Tar Lazio dalle parti deluse.

Davanti al tribunale amministrativo c’è da oltre un mese invece l’Avellino di Walter Taccone che giovedì si presenterà a Roma con i suoi legali per chiedere la Serie B, dopo il fallimento della mediazione con la Figc. Sarà l’ultima occasione per tentare un colpo di coda improbabile ma che, se dovesse concretizzarsi, avrebbe del clamoroso con una riammissione in sovrannumero nel torneo cadetto.

Tornando alla strettissima attualità, le decisioni del presidente del Collegio Franco Frattini interessano anche il Calcio Avellino di Gianandrea De Cesare alla finestra per un’eventuale ammissione in C. Scenario complicato già in partenza perché, in caso di B a 22 o meglio ancora a 24, i posti ci sarebbero nell’organico di Lega Pro (4 o 6) ma si tratta di un’operazione non disciplinata da alcun regolamento (e inoltre i termini canonici per il ripescaggio ordinario sono chiusi da un pezzo) e alla quale il presidente Gabriele Gravina ha già chiuso. C’è da sottolineare però che la normativa prevede l’organico a 60 squadre.

Non resta allora che aspettare con la speranza che il calcio italiano possa mostrare finalmente una parvenza di normalità. Il club biancoverde targato Sidigas non ci ha messo più di tanto il pensiero e nel frattempo si gode lo sbarco al Partenio-Lombardi. Alle 15.30 infatti è in programma la ripresa degli allenamenti sul sintetico di contrada Zoccolari che finalmente potrà abbracciare tutto l’apparato logistico-organizzativo della SSD. Accesso per il tifosi in Tribuna Terminio, ma per la gara con il Nola andranno sistemati alcuni standard in materia di sicurezza per avere la capienza ridotta a 4.999 posti.

Questa sera torna Mixed Zone sulla Web TV di Irpinianews.

Riparte questa sera in diretta alle 21 Mixed Zone, il format sportivo della Web TV di Irpinianews giunto alla sua quarta stagione. Dopo lo Speciale Estate, Mixed Zone torna in veste campionato ma si fa in due.

Doppio infatti l’appuntamento settimanale il martedì e il venerdì alle 21 in diretta Facebook sulle fanpage Irpinianews e Mixed Zone Irpinianews e nel gruppo ufficiale Mixed Zone Irpinianews. Dopo la diretta, le puntate saranno disponibili on demand su Irpinianews oltre che sui canali social della nostra testata.

Claudio De Vito vi aspetta in studio per i vostri commenti live sul Calcio Avellino che si appresta a varcare la soglia della Serie D, salvo sorprese che regalerebbe al club biancoverde l’immediato salto di categoria.

Si parte questa sera con la puntata d’apertura. Analisi a 360 gradi e approfondimenti con un ampio spazio di interviste ai protagonisti del nuovo progetto della SSD di Gianandrea De Cesare. Mixed Zone è tornato per una nuova entusiasmante stagione.