Forino, si insedia il nuovo Consiglio d’Istituto

Forino, si insedia il nuovo Consiglio d’Istituto

25 novembre 2016

Nella giornata del giorno 25 novembre c.a presso l’auditorium della Scuola Secondaria di Primo Grado “ Elodia Botto Picella” si è avuta la cerimonia di insediamento dei nuovi membri del Consiglio di Istituto dell’Istituto Comprensivo Forino – Contrada per il triennio 2016/2019 votati in seguito alle votazioni del 14 e 15 novembre c.a.

Qui alla presenza di una moltitudine di genitori , la segretaria del nuovo consiglio prof.ssa Trerotola Vincenza ha presentato l’evento introducendo i vari convenuti cui il Dirigente Scolastico dott. Carmine Iannaccone, il Sindaco di Contrada dott.ssa Del Gaizo che con sensibilità ha colto l’invito al contrario dell’omologo di Forino, indicando al pubblico presente i compiti dell’istituzione Consiglio di Istituto e delle funzioni.

Sono seguiti poi gli interventi del Dirigente Scolastico Dott.Iannaccone e del Sindaco di Contrada dott.ssa Del Gaizo che all’unisono hanno illustrato all’attenta platea le varie problematiche tecniche che le scuole del comprensorio soffrono e quelle da affrontare con urgenza tra cui la Sicurezza degli edifici.
A seguire la discussione si è voltata alla votazione delle varie componenti del nuovo consiglio . E qui la lotta è stata davvero dura soprattutto per la carica di Presidente tra il signor Perna Pierpaolo e la signora Rinaldi Angela e solo dopo due votazioni i componenti del consiglio di istituto sono convenuti nell’affidare l’astruso scranno al Signor Perna Pierpaolo che con votazione segreta ha avuto la meglio con 11 voti confronto dei 6 della sfidante le precedenti era finita in parità.

Le altre votazioni infine hanno suggellato l’elezione a Vice Presidente della signora Carino Caterina , mentre per la Giunta Esecutiva sono risultati eletti il signor Vitolo Giuseppe per l’area ATA , i signori Di Giacomo Alfonso ed il signor Biondi Daniele per l’area genitori ed infine per l’area docenti e scuola la prof.ssa Bianca Del Regno.
Tutti i passaggi sono stati svolti in piena democrazia popolare tanto che la torma di genitori che ha riempito l’auditorium sono rimasti entusiasti con scrosci di applausi ed ovazioni che hanno non poco infiammato l’ambiente.