Forino – Gruppo di opposizione: “Finora nessun intervento immediato”

24 luglio 2014

Riportiamo una nota del gruppo di opposizione del Comune di Forino.

“Dopo due mesi di nuova gestione amministrativa e sull’onda dell’entusiasmo dei giovani eletti, ci aspettavamo almeno degli immediati interventi di ordine igienico sanitario per poter vivere in un ambiente più salubre e più vivibile. Tutti camminando per le strade del paese sia nel centro urbano e peggio ancora nelle periferie, possiamo constatare come ancora nulla è stato fatto per pulire marciapiedi, strade e muri da erbacce che a tratti formano dei veri e propri cespugli. Inoltre è facile imbattersi in zone con difficoltà di visibilità e viabilità a causa dell’incuria dei proprietari confinanti con strade pubbliche che non provvedono ad eseguire il taglio della vegetazione incolta, di siepi e di rami di piante che si protendono oltre il ciglio stradale.E’ pertanto necessario e indispensabile adottare gli opportuni provvedimenti tesi all’esecuzione di urgenti interventi di pulizia delle aree degradate con particolare riguardo a quelle poste in prossimità di civili abitazioni, e vigilare affinché i privati provvedano alla regolazione delle siepi, ai tagli di rami delle alberature e delle piante, che invadono le strade, nonché alla estirpazione dell’erba lungo tutto il fronte degli immobili e lungo i relativi muri di cinta per tutta la loro lunghezza. Inoltre è ormai diventata intollerabile la puzza proveniente dalle caditoie che genera voltastomachi nell’indifferenza di chi dovrebbe iniziare a porre rimedio oltre che con interventi di ordinaria manutenzione anche con la realizzazione di fognature separate. Oltre a questi interventi tesialla salvaguardia dell’igiene pubblica e della pubblica incolumità, sarebbe opportuno ripristinare la segnaletica stradale verticale in quanto su alcune zone risulta completamente assente. Occorre altresì eseguire anche quella orizzontale, soprattutto per le strisce pedonali, per migliorare almeno di poco la sicurezza stradale riservata ai pedonicostituiti soprattutto da bambini che attraversano di continuo le strade. Sono lavori che non richiedono progetti né finanziamenti ma solo un minimo impegno per poterli realizzare nell’interesse della collettività”.