Fondi per dissesto idrogeologico, la nota di Angelo D’Agostino

10 dicembre 2013

La commissione Bilancio della Camera ha dichiarato ammissibile l’emendamento alla legge di Stabilità, presentato dalla commissione Ambiente, che aumenta le risorse da destinare agli interventi contro il dissesto idrogeologico: 150 milioni di euro per il 2014 e 200 milioni per ciascuno degli anni 2015 e 2016, per un totale di 550 milioni. “Si tratta di una ulteriore vittoria nella battaglia sostenuta fin dall’inizio dalla commissione Ambiente che riguarda una delle emergenze non più rinviabili”, dichiara il deputato Angelo Antonio D’Agostino, membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici, che è stato tra i primi firmatari dell’emendamento. “Il dissesto idrogeologico – aggiunge D’Agostino – continua a provocare lutti, dolori e danni che si sarebbero certamente potuti contenere con una più responsabile politica di prevenzione. E’ dunque necessario fare il possibile per evitare che nuove tragedie colpiscano l’Italia – tragedie umane, economiche, paesaggistiche. La difesa del suolo e la sua messa in sicurezza richiedono uno sforzo che non possiamo più permetterci di disattendere. Oltre tutto, abbiamo esempi a noi molti vicini: la storia dell’Irpinia e di larga parte della Campania – conclude il deputato di Scelta Civica – è costellata di eventi devastanti provocati proprio dalla mancata messa in sicurezza del territorio maggiormente esposto a rischio”.