Fondi a Nusco, De Mita replica: “Illazioni. Nessun dono da Caldoro”

Fondi a Nusco, De Mita replica: “Illazioni. Nessun dono da Caldoro”

18 marzo 2015

Il sindaco di Nusco Ciriaco De Mita non ci sta e replica per le rime a chi gli contesta quel finanziamento di 5,3 milioni di euro, arrivato dalla Regione Campania al Comune di Nusco nell’ambito dell’accelerazione della spesa, come una sorta di merce di scambio in vista del prossimo appuntamento elettorale delle regionali.

“Sono illazioni”, è la risposta dell’ex premier. Nell’intervista rilasciata a Il Mattino De Mita ha spiegato: “Si tratta di un normale stanziamento a un Comune. Perché si dimentica che io sono il sindaco di Nusco e non si considera che, tra i centri irpini che hanno beneficiato e stanno beneficiando di questi interventi, quello che io amministro è probabilmente agli ultimi posti come entità delle somme”.

E ancora: “Io mi sono candidato sindaco di Nusco per risolvere i problemi, non per altro. Come si risolvono i problemi se non istruendo progetti e richiamando finanziamenti? La delibera di cui si parla è del 26 gennaio, con una promessa di finanziamento che risale ad agosto. Con Caldoro i rapporti sono chiari, ci sono state rotture politiche e contatti umani, ora lui è presidente della giunta regionale e io sindaco di Nusco”.

Il ruolo di Area Popolare nel complesso scacchiere delle alleanze in vista delle regionali. “Sono d’accordo con Giuseppe (De Mita, che a gennaio aveva aperto le porte al dialogo col centrisinistra, ndr), la sua valutazione sarà anche difficile da comprendere ma è quella giusta. Certo, quando sento De Luca mi verrebbe da reagire. Ma le vere scelte si fanno sui programmi”.