Foggia-Avellino 2-1, Migliorini: “Colpa nostra e dell’arbitro”

Foggia-Avellino 2-1, Migliorini: “Colpa nostra e dell’arbitro”

3 febbraio 2018

Il volto di Marco Migliorini è una maschera di delusione e amarezza al termine di Foggia-Avellino che ha visto i biancoverdi arrendersi dopo essere passati in vantaggio nei primi minuti di gioco. Qualche disattenzione difensiva ma anche alcuni episodi arbitrali nella ricetta della sconfitta maturata al “Pino Zaccheria”.

“L’avevamo preparata bene questa partita nonostante le assenze – ha dichiarato Marco Migliorini – l’approccio è stato ottimo con il gol arrivato subito, poi qualche errore, anche mio, e qualche disattenzione dell’arbitro hanno condizionato una partita già difficile e che a causa dell’inferiorità numerica è diventata complicata”.

Errori sì, ma sul secondo gol il colosso di Peschiera del Garda non se la sente di condannare il reparto difensivo. “Eravamo uno in meno – ha spiegato – loro erano tutti nella nostra metà campo con grandi qualità di palleggio. Il cross di Gerbo non sembrava pericoloso e non sembravamo messi male. E’ normale che in dieci anche la fatica si fa sentire perché ti ritrovi a rincorrere”.