Foggia-Avellino, le probabili formazioni

Foggia-Avellino, le probabili formazioni

3 febbraio 2018

Claudio De Vito – Non sarà un bel vedere senza pubblico sugli spalti, ma Foggia ed Avellino devono badare al sodo in un momento positivo per entrambe. I biancoverdi vengono da tre risultati utili consecutivi e dovranno vedersela contro una squadra che in trasferta fa la voce grossa, ma che in casa al contrario si fa domare spesso e volentieri con un solo acuto da tre punti finora espresso.

Novellino fa la conta degli indisponibili e si aggrappa ad Asencio, quale unico riferimento nel reparto avanzato, per provare a far male alla retroguardia rossonera. C’è l’opzione 4-1-4-1, ma quella classica del 4-4-1-1 dovrebbe prevalere con la possibile novità assoluta rappresentata dall’inserimento di Wilmots nelle vesti di rifinitore alle spalle dell’unica punta. Vajushi è arrivato soltanto giovedì ed allora a sinistra potrebbe andarci capitan D’Angelo in ruolo ricoperto più volte nella passata stagione. Avellino operaio e con la difesa destinata a rimanere invariata, anche se Rizzato scalpita per rientrare.

Al contrario il Foggia gode tutto sommato di buona salute con i soli Agazzi e Zambelli fuori. La formazione allora dovrebbe essere confermata rispetto al blitz ligure con Kragl largo a sinistra e Greco a guidare le operazioni in mezzo. Nicastro in appoggio a Mazzeo in attacco.

Le probabili formazioni di Foggia-Avellino:

Foggia (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Gerbo, Agnelli, Greco, Deli, Kragl; Nicastro, Mazzeo.

A disp.: Tarolli, Noppert, Figliomeni, Fedato, Beretta, Duhamel, Martinelli, Floriano, Celli, Ramè, Scaglia, Calabresi. All.: Stroppa.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Agazzi, Zambelli.

Ballottaggi: nessuno.

Avellino (4-4-1-1): Radu; Laverone, Ngawa, Migliorini, Marchizza; Molina, De Risio, Di Tacchio, D’Angelo; Wilmots; Asencio.

A disp.: Lezzerini, Pecorini, Moretti, Kresic, Vajushi, Falasco, Morero, Evangelista, Rizzato. All.: Novellino.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ardemagni, Bidaoui, Cabezas, Castaldo, Gavazzi, Iuliano, Lasik, Morosini.

Ballottaggi: Marchizza-Rizzato 55%-45%.

Arbitro: Di Martino di Teramo. Assistenti: Intagliata di Siracusa e Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo: Nasca di Bari.