Flumeri, convegno sulla salvaguardia dei dialetti quale patrimonio immateriale

Flumeri, convegno sulla salvaguardia dei dialetti quale patrimonio immateriale

18 marzo 2016

“I patrimoni, l’Irpinia e le tradizioni”: domani, sabato 19 marzo alle 17.30, a Flumeri, presso la Dogana degli Aragona, convegno nell’ambito della giornata per la salvaguardia del patrimonio immateriale. Al centro del dibattito vi sarà il patrimonio dei dialetti, con una relazione sulle prospettive di salvaguardia da parte del Prof. Nicola De Blasi, docente di Storia della Lingua italiana presso l’Università di Napoli Federico II. Dopo i saluti del sindaco di Flumeri, Angelo Lanza, gli interventi del Presidente del Consiglio Regionale, Rosa D’Amelio, del Presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, del Sindaco di Avellino, Paolo Foti, del Presidente Gal Irpina, Vanni Chieffo, dell’Editore di Delta 3 Silvio Sallicadro, del prof. Emilio De Roma che presenterà un’opera dialettale della poetessa Gianna Capozzi.

Infine la relazione del prof. De Blasi. Modererà l’incontro la giornalista Monica De Benedetto. L’evento organizzato in collaborazione con “Gràphein” Associazione Poeti e Scrittori Irpini, nasce da un idea di Silvio Sallicandro il quale, nella sua lunga esperienza di editore, ha potuto constatare quanto sia vivace il panorama di scrittori dialettali e quanto siano graditi al pubblico gli scritti in vernacolo: “L’obiettivo, forse un po’ folle – spiega Sallicandro – è quello di creare un evento continuativo nel tempo che si ripeta. Quest’anno dedicato alla poesia dialettale, il prossimo anno magari al teatro popolare. Facendo diventare la magnifica Dogana un contenitore ideale e una sede stabile per tali attività culturali. In questa prima edizione abbiamo voluto soprattutto creare occasione di confronto con le istituzione per sondare la possibilità di portare avanti questo progetto”.