Flumeri – Centrale termoelettrica: Di Paola pensa al ricorso al Tar

20 giugno 2005

Flumeri – La nuova, quanto mai concreta minaccia della realizzazione di una centrale termoelettrica nel comune di Flumeri, mette in allerta l’amministrazione comunale guidata da Gaetano Sinibaldo Di Paola. Ed è il ricorso al Tribunale amministrativo regionale l’ipotesi al vaglio, in queste ore, del primo cittadino ufitano, dopo i fatti portati alla luce dall’onorevole irpino dei Ds, Angelo Giusto. Fatti che gettano nello sconcerto il sindaco irpino per la mancata comunicazione diretta della presa d’atto della nuova Giunta (decreto 174 del 21/03/05 dell’assessore regionale all’Ambiente pubblicato sul Burc n 26 del 16/05/05), resa pubblica da una nota del rieletto consigliere regionale. Una denuncia su un parere favorevole all’impianto a ciclo combinato da 404 Mw che dovrebbe essere realizzato nel territorio di Flumeri. Parere condiviso dal primo cittadino ufitano Di Paola, che promette battaglia per difendere un comune già colpito numerose volte da scelte poco condivise (due antenne telefoniche, e per fortuna la terza scongiurata; una stazione di trasferenza trasformata in sito di stoccaggio e situata proprio di fronte all’area dove realizzare la centrale).Intanto si attende il decorso dei prossimi giorni per formulare l’ipotesi del ricorso. Il sindaco Di Paola è infatti intenzionato a difendere legalmente la cittadina ufitana. E se le vie legali non dovessero bastare per fare giustizia, l’amministratore promettere di adire ad altri mezzi con la collaborazione dei cittadini e delle istituzioni contrarie alla nascita della centrale termoelettrica in Valle Ufita.