Fli, Viespoli: “Ad Avellino il PdL fa acqua da tutte le parti”

26 novembre 2010

Avellino – “In Irpinia il PdL fa acqua da tutte le parti”. Così il senatore e capogruppo di Futuro e Libertà al Senato Pasquale Viespoli intervenuto in serata ad Avellino per il primo convegno-dibattito irpino del soggetto movimento di Gianfranco Fini. Ai lavori hanno preso parte anche l’europarlamentare e coordinatore di Fli Campania Enzo Rivellini e i ‘finiani’ d’Irpinia Mario Squittino, Giuseppe Mastandrea, Paolo Paradiso e Sonia Tordiglione. Presenti in sala, tra i vari, anche Modestino Iandoli, Ettore Freda, Antonio Prezioso. “Da tempo intendo chiarire quello che è un dato fondamentale – spiega in apertura d’intervento Viespoli – non ci troviamo di fronte al tentativo di un terzo tempo di An. Semmai, il tentativo di Fli è di recuperare quel profilo culturale e istituzionale che è insito nel centro destra. Il PdL è nato con l’obiettivo strategico di costruire una grande forza che superasse i vecchi schemi della politica delle alleanze, ma quel progetto è fallito. Qui non si tratta di costruire il terzo polo, anche perché la legge elettorale è quella che è, ma di costruire un nuovo polo che punti al rilancio culturale e sociale del Paese. Non è questione leaderistica tra Fini e Berlusconi. Abbiamo detto che bisognava rafforzare pezzi di programma di governo ma la risposta che è arrivata è stata sempre o elezioni o precarietà”.

STOCCATE A D’ERCOLE – Dalla vicenda nazionale, l’attenzione di Viespoli si è spostata in ambito locale e in particolare in Irpinia dove ufficialmente fino ad oggi al vertice della segreteria avellinese insiste il deputato di Fli Giulia Cosenzasulla quale Viespoli si è limitato a dire “… mi auguro che diventi presto una splendida mamma” – e dove, nei giorni scorsi, le polemiche tra le due formazioni sono state rese ancora più aspre dopo la conferenza stampa tenuta dall’ex pennino Franco D’Ercole.
“Il PdL – ha proseguito Viespoli – non è andato in crisi per colpa di Fini: in termini di classe politica e dirigenziale il PdL ha mancato l’obiettivo e la Campania è l’esempio più lampante di questa mancanza. Non faccio polemiche con gli ex An che hanno scelto di restare nel PdL. Rispetto tutte le decisioni politiche legate a convinzioni e posizioni personali purchè ci sia di fondo rispetto reciproco; ma ad Avellino il PdL fa acqua da tutte le parti”.

Situazione nazionale a parte, le amministrative nei circa 30 Comuni irpini sono alle porte. Mario Squittino ha sottolineato la già radicata presenza di Fli in “… quasi tutti i Consigli comunali della provincia”. Poi attacca: “In questi giorni si permette di parlare anche Iannaccone che in Parlamento è entrato con 700 voti e al posto di Lombardo, parla Pionati, il più assente tra i deputati italiani. Poi c’è D’Ercole che parla di veri valori ma non sa che i veri valori del centrodestra sono in Fli”. Su questo punto è intervenuto anche Giuseppe Mastandrea: “Chi ha rappresentato An in questa provincia ha toppato quando ha compreso che Fli era in cerca dell’adesione e del consenso del Pd: nulla di più errato”. “In primavera – ha spiegato ancora Viespoli – ci muoveremo con una logica che tenga conto delle specificità dei territori, nel perimetro del centrodestra ma anche oltre certi schematismi. In Irpinia, in questo senso, sarebbe interessante discutere sulle differenze che intercorrono tra governo e potere con De Mita”.

‘IL PARTITO A TEMPO DETERMINATO’ – In conclusione, Viespoli ha voluto lanciare un appello alla platea presente ad Avellino: “La storia del centrodestra – ha detto – non va dispersa nei rivoli di una forza politica che si identifica solo nel leader. Quando Berlusconi ha rotto con Fini ha rinunciato alla visione prospettiva del PdL che ora è un partito a tempo determinato. Un vero partito invece attraversa i leader, va oltre gli uomini. Fli non è figlio di un episodio, ha senso perché vuole garantire futuro al centrodestra, vuole garantire cultura di governo e istituzionale e tutti quei valori che ogni giorno sono messi in discussione dai berluschini dentro il PdL”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.