Fine del viaggio, Padre Pio è di nuovo nella “sua” San Giovanni

Fine del viaggio, Padre Pio è di nuovo nella “sua” San Giovanni

16 febbraio 2016

Fine. Il viaggio si conclude qui, dopo le tappe Roma, Pietrelcina, Benevento e Foggia, la teca contenente le spoglie di Padre Pio da Pietrelcina sono tornate nella chiesa a lui titolata a San Giovanni Rotondo, sul tacco dello Stivale. Fare una stima dei pellegrini che hanno partecipato alla traslazione delle spoglie di San Pio e di San Leopoldo Mandic è alquanto proibitiva, i dati parlano di circa 500mila giunti a Roma e oltre 50mila nel Sannio. Un’autentica smobilitazione di massa per quello che è, senza alcun dubbio, il santo più amato d’Italia.

Tante sono state anche le precauzioni atte a fornire alla folla accorsa il normale deflusso dei pellegrini, ma tantissimi sono stati anche gli agenti dell’arma e i volontari della Protezione Civile e della Misericordia che hanno coadiuvato le forze dell’ordine in queste ultime settimane. Nutrita folla anche ad attendere il ritorno delle reliquie del frate con le stimmate in quello che è ormai il suo paese d’adozione, San Giovanni Rotondo appunto.

L’auguri dei “pucinari” – gli abitanti di Pietrelcina – ora è quello di rivedere il proprio amato compaesano tra meno di altri cent’anni, o almeno che una reliquia del cappuccino resti nel paese che, il 25 maggio del 1887, gli ha dato i natali.