Finanze e mensa, Preziosi: “Contro quest’amministrazione ci vorrebbe una vela al giorno”

Finanze e mensa, Preziosi: “Contro quest’amministrazione ci vorrebbe una vela al giorno”

16 ottobre 2018

“Contro quest’amministrazione ci vorrebbe una vela al giorno ed un libro per racciogliere tutte le bugie”. Il consigliere di opposizione Dino Preziosi carica a testa bassa contro Ciampi e la sua giunta, partendo dalla questione finanziaria.

“Operazione verità?” Preziosi allarga le braccia. “A me sembra gravissimo che sia stato dato incarico ad una società (leggi qui le precisazionie dell’assessore al Bilancio Forgione) di fare un intervento di riequilibrio senza conoscere l’orientamento della giunta sulle ipotesi dissesto e predissesto e, soprattutto, senza sapere se il consiglio approverà o meno il bilancio. Non si possono indirizzare i consiglieri, in forza di una consulenza, a votare in un modo ad un altro. Non sono un prestanome nè un prestampato che agisce senza avere contezza di quello che fa”, avverte Preziosi.

“Il consulente inoltre – continua il capogruppo di “La svolta inizia da te”- dovrebbe essere anche assessore a Messina, comune dove il prossimo 25 novembre si deciderà sull’eventuale default. E’ una situazione che mi preoccupa non poco e non mi può lasciare tranquillo”.

Nel corso della conferenza stampa convocata sulla questione finanziaria del Comune di Avellino, Preziosi si sofferma anche sul caso mensa. “La questione sembrava risolta e, invece, il Consiglio di Stato ha sospeso l’esecuzione della sentenza del Tar e rimesso tutto in discussione. Correttezza vuole che il presidente della Commissione e l’assessore Mancusi, che aveva annunciato con soddisfazione la risoluzione della vertenza, spieghino cosa sta succedendo, alla luce del fatto che il Consiglio di Stato ha emesso anche una sentenza breve che verrà depositata il 30 ottobre”.

“Mi sembra evidente – conclude Preziosi – che la data del 22 ottobre annunciata dalla Mancusi non potrà essere rispettata. Così come anche la cucina, che era stata frettolosamente smontata, dovrà essere rimessa al suo posto”.


Commenti

  1. […] punto, però, le visioni sono disparate, si va da chi, come Dino Preziosi, condanna quanto accaduto, a chi come Gianluca Festa reputa utile la decisione del dirigente vista la delicatezza […]