FOTO/ Festa della Polizia di Stato, 166 anni al fianco dei cittadini

FOTO/ Festa della Polizia di Stato, 166 anni al fianco dei cittadini

10 aprile 2018

La Polizia di Stato celebra oggi il 166° anniversario dalla fondazione e, per il secondo anno consecutivo, il Questore di Avellino, Luigi Botte, ha scelto l’Auditorium del Conservatorio “ Domenico Cimarosa” come location per l’evento.

Tema centrale delle celebrazioni sono stati i cittadini, ai quali è rivolto l’operato quotidiano delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, guidati dal claim #Essercisempre e, in particolare, i giovani, che sono stati protagonisti della festa in tutti i suoi più salienti momenti.

I momenti istituzionali sono stati arricchiti dall’esibizione dell’Orchestra Giovanile del Conservatorio, del giovane cantante Yuri D’Agostino e del soprano Marilena Ruta che, accompagnata dal maestro Concetta Verricchio, ha eseguito una splendida e commovente versione della “preghiera del Poliziotto”.

Inoltre, sono state premiate le classi vincitrici del concorso – elaborato dal Ministero dell’Interno insieme con il Miur, “Pretendiamo legalità – a scuola con il Commissario Mascherpa” che ha visto gli alunni di molte scuola della provincia cimentarsi in originali ed innovativi progetti, due dei quali parteciperanno anche alle fasi nazionali.

Numerosi i presenti all’evento tra cui i rappresentanti delle altre Forze dell’Ordine, il prefetto, Maria Tirone, il vescovo Arturo Aiello, il sindaco di Avellino, Paolo Foti, il presidente della Provincia, Domenico Gambacorta, i parlamentari del M5S, Carlo SibiliaMichele Gubitosa, Generoso Maraia, il provveditore agli studi di Avellino, Rosa Grano, i sindaci di Mercogliano e di Sant’Angelo dei Lombardi, Massimiliano Carullo e Rosanna Repole,  il Presidente di Confindustria, Giuseppe Bruno, il Presidente del Coni provinciale Avellino, Giuseppe Saviano.  

Da registrare l’assenza degli agenti della Polizia Penitenziaria.

 

Durante la cerimonia sono state consegnate le onorificenze e le ricompense ai poliziotti che hanno portato a termine importanti attività operative o si sono distinti in azioni di soccorso pubblico