Festa della donna al  Museo Archeologico di Bisaccia

Festa della donna al Museo Archeologico di Bisaccia

7 marzo 2016

In occasione della “Festa della donna” promossa dal Mibact in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania e l’Amministrazione Comunale di Bisaccia, l’8 marzo si terrà una visita tematica, gratuita per il pubblico femminile, al Museo Archeologico di Bisaccia per riportare alla ribalta l’eccezionale sepoltura della “Tomba della Principessa”, una sepoltura caratterizzata da un ricco ed interessante corredo funerario del periodo orientalizzante (secondo quarto del VII secolo a.C.), che mette in evidenza il ruolo di personaggi femminili emergenti, in un tipo di società, quella di età protostorica, la cui complessità le ricerche archeologiche vanno sempre più documentando.

Tra le 11.00 e le 13.00 e le 17.00 e le 19.00 di martedì, lo staff addetto all’accoglienza illustrerà, attraverso un percorso tematico per gruppi, “La figura della donna nella Cultura di Oliveto Cairano” con un particolare riferimento proprio alla sepoltura della “principessa”, affrontando in generale il tema degli aspetti e dei costumi funerari femminili nel periodo orientalizzante nel territorio dell’Irpinia orientale attraverso i materiali archeologici che mostrano il ruolo di primo piano della donna sotto il profilo economico e sociale del tempo.

“Anche quest’anno per l’8 marzo – dichiara l’assessore Valentina Aloisi – abbiamo scelto di mettere in risalto il ruolo di primaria importanza della cd “Tomba della Principessa”, che dai numerosi studi effettuati risulta senza dubbio un chiaro esempio di come già 2700 anni fa le donne potessero occupare un ruolo di prestigio all’interno di una compagine indigena, quella presente nel nostro territorio, in cui si credeva che era solo il clan dei maschi guerrieri a detenere esclusivamente il potere economico e sociale”.