Ferrovie, Alta Velocità e ciclovia: fondi per l’Irpinia nel Def 2018

Ferrovie, Alta Velocità e ciclovia: fondi per l’Irpinia nel Def 2018

23 maggio 2018

Irpinia in prima linea nel Documento di Economia e Finanze (DEF) 2018, approvato l’altro ieri dal Consiglio dei Ministri su proposta del presidente Gentiloni e del ministro dell’economia Padoan. Si parte dal protocollo d’intesa siglato tra il ministero delle infrastrutture, quello dei beni culturali e le Regioni Campania, Basilicata e Puglia, per la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese che prevede un percorso di circa 500 chilometri da Caposele a Santa Maria di Leuca. Per quattro progetti nazionali (con quello che interessa l’Irpinia ci sono anche Venezia-Torino, Verona-Firenze e Roma) sono stati messi in palio 13 milioni di euro per il 2017, 30 milioni per il 2018 e 40 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2024. Per quanto riguarda la valorizzazione turistica delle ferrovie minori è prevista una dotazione complessiva di 135 milioni, di cui dovrebbe beneficiare anche la Avellino – Rocchetta Sant’Antonio. La rete ferroviaria irpina sarà interessata anche dal finanziamento di 19 miliardi di euro previsti per il Mezzogiorno destinato anche alla realizzazione dell’Alta Velocità di Rete. Per la tratta ad Alta Capacità Napoli – Bari (che attraversa la provincia di Avellino e che prevede la realizzazione della stazione Hirpinia tra Ariano, Grottaminarda e Melito Irpino, in zona Santa Sofia) lo stanziamento sfiora i sei miliardi di euro, dei quali circa quattro e mezzo sono già disponibili.