Ferragosto, lunedì giornata chiave. Intanto la Regione concede altri fondi

Ferragosto, lunedì giornata chiave. Intanto la Regione concede altri fondi

3 agosto 2018

Marco Imbimbo – La questione relativa agli eventi estivi è ancora in una fase di stallo, almeno per la parte clou del cartello preparato da Michela Mancusi e Maura Sarno, rispettivamente assessore alla “Cultura” e “Eventi”. I concertoni di Ron e Clementino, ma anche quelli dei Foja e Daniele Sepe, devono attendere il via libera da Palazzo di Città, la l’impasse potrebbe sbloccarsi già lunedì mattina.

Nel frattempo la giunta comunale, questa mattina, ha approvato il programma “Spiritus loci” preparato da Mancusi e che rientrerà nel cartellone estivo. Una serie di tre passeggiate in altrettante zone diverse di Avellino per riscoprire i luoghi della città. Il programma, preparato con la collaborazione della Proloco di Avellino e l’associazione “Info Irpinia”, verrà presentato l’8 agosto a Villa Amendola, alle 11, mentre il giorno successivo, alle 18,30, ci sarà il primo appuntamento al centro storico dal titolo “Sulle tracce dello sguardo”.

Intanto si continua a lavorare sull’intero cartellone dell’estate avellinese. La Regione Campania ha accettato la richiesta del Comune di ulteriori finanziamenti per eventi culturali e concederà all’ente di Piazza del Popolo altri 50 mila euro di contribuiti che si vanno ad aggiungere ai 100 mila euro già autorizzati. La giunta, sempre nella seduta di questa mattina, ha preso atto del buon esito della richiesta inviata in Regione qualche settimana fa.

La dote finanziaria per gli eventi estivi sale, dunque, a 150 mila euro, ma prima c’è lo scoglio burocratico da superare. I fondi, presenti nel Previsionale 2018, devono essere sbloccati con un’apposita variazione di bilancio e destinati agli eventi estivi. Al momento figurano sotto la voce “Laceno d’oro” in quanto inseriti a bilancio come somme necessarie alla realizzazione della rassegna cinematografica, ma gli organizzatori hanno già fatto sapere che seguiranno altri canali di finanziamento per la rassegna, diversi da quello comunale, di fatto lasciando via libera all’ente per utilizzare i fondi all’interno degli eventi estivi. Prima di tutto ciò, serve questa variazione di bilancio diventata ormai famosa.

Inizialmente la volontà del sindaco Ciampi era quella di chiedere al consiglio comunale di approvare la modifica al bilancio, da qui anche i suoi appelli alla responsabilità dei consiglieri per salvare il Ferragosto, ma nelle ultime ore sta prendendo piede un’altra soluzione molto più rapida. La variazione potrebbe essere approvata in Giunta lunedì mattina con tutti i crismi dell’urgenza, bypassando almeno per il momento il Consiglio Comunale, così come spiegava anche Luca Cipriano in un’intervista rilasciata a Irpinianews.

In questo modo i tempi si ridurrebbero drasticamente e non ci sarebbe più bisogno di quell’Assise cittadina pronta ad essere convocata per il prossimo 9 agosto. Inoltre il sindaco Ciampi risolverebbe i suoi grattacapo legati alla ricerca di voti in Aula per approvare la variazione di bilancio.