Famiglietti, Topo e D’Amelio (Pd): “Caldoro acceleri realizzazione”

8 novembre 2013

“La vicenda del tweet di Caldoro sulla ferrovia Napoli-Bari ha del paradossale”. Esordisce così una nota a firma del deputato del Pd Luigi Famiglietti, del capogruppo democratico in Consiglio regionale Raffaele Topo e del consigliere Rosetta D’Amelio. “I Sindaci sono stati già sentiti più volte su questo argomento, concordano sulla piena realizzazione dell’opera e Caldoro non può far finta di non conoscere la valenza strategica, per il Mezzogiorno e per l’intera Campania, della ferrovia Napoli- Bari e della stazione Irpinia. Soprattutto dopo le parole del Presidente del Consiglio Enrico Letta che ha definito l’infrastruttura come fondamentale per il rilancio dell’intero Sud”. “Chiediamo, dunque, di accelerare i tempi di realizzazione dell’Alta Velocità in Irpinia e di rispettare gli impegni presi con i Sindaci, gli enti locali e Trenitalia. Basta temporeggiare.” I rappresentanti democratici raccolgono le sollecitazioni delle istituzioni locali “che – ricordano – da tempo sostengono un progetto finalizzato a collegare il Tirreno e l’Adriatico, a decongestionare i grandi centri e a sottrarre dall’isolamento le zone interne”. “Da Caldoro ci aspettiamo decisioni immediate – concludono Famiglietti, Topo e D’Amelio –. La Regione adotti il prima possibile la delibera sul tratto Apice- Orsara e dica una parola definitiva sulla collocazione della stazione Irpinia; i Comuni, per conto loro e come da sempre dimostrato, sono immediatamente disponibili ad agire: ogni altra dichiarazione o tweet sarebbe solo l’ennesimo atteggiamento dilatorio verso un territorio più volte dimenticato dalla Giunta Caldoro”.