Famiglietti (Pd): “Con il Ministro Barca riparte il Sud”

30 gennaio 2013

“Esprimo grande soddisfazione per la consegna dei lavori della strada a lunga percorrenza Lioni-Grottaminarda”. Lo ha detto Luigi Famiglietti, sindaco di Frigento e candidato alle Politiche 2013 nel collegio Campania 2 per il Pd, presentando l’incontro di domani alle 15 a Frigento in localita La Quarta”.

“Ricordo – aggiunge – che dopo essere stato eletto sindaco nel 2006 fui convocato dall’assessore Cascetta in Regione Campania, insieme, ai miei colleghi del territorio per concordare il tracciato di questa strada. Per questo sono doppiamente contento di vedere come primo cittadino di Frigento l’avvio dei lavori”. “Va sottolineata – prosegue Famiglietti – la grande coesione con i colleghi sindaci che ci ha portato anche alla costituzione dell’Unione dei comuni “Terre dell’Ufita” e grazie anche al caparbio impegno del commissario ad acta, Filippo D’Ambrosio è stato possibile arrivare a questo importante traguardo”.

Famiglietti, poi, elogia il ministro della Coesione territoriale, Barca “per il suo impegno nella realizzazione dell’opera”,. Infatti, il ministro “resosi conto della cantierabilità dell’opera l’ha considerata tra le priorità per lo sviluppo del Mezzogiorno e ha finanziato con 70 milioni di euro questo primo tratto di cinque chilometri che interesserà per intero il comune di Frigento”.

Intanto, prosegue l’impegno delle amministrazioni comunali del territorio per sbloccare le altre risorse per completare l’intero tratto. “Auspico – prosegue Famiglietti – che dopo questo primo tratto possano partire velocemente anche gli altri due lotti tra Lioni e Frigento e tra Frigento e Grottaminarda. L’infrastruttura è di vitale importanza per lo sviluppo delle nostre zone e per renderle più appetibili per investimenti economici sia nel campo del turismo che in quello delle attività produttive”.

Il sindaco di Frigento si augura che la Regione Campania mantenga fede agli impegni presi su questa opera e si augura chje il ministro Barca continui a lavorare per lo svluppo del Sud anche nel prossimo futuro, perchè dopo anni è riuscito a rimettere il Mezzogiorno al centro dell’agenda del Governo, dopo la sciagurata gestione dell’asse Berlusconi-Bossi”.