Falciano del Massico. 27 persone positive, chiusa un’azienda agricola

Falciano del Massico. 27 persone positive, chiusa un’azienda agricola

1 Luglio 2020

Il sindaco di Falciano del Massico, in provincia di Caserta, Erasmo Fava, con un’ordinanza, ha disposto la sospensione immediata dell’attività per un’azienda agricola nella quale lavorano 27 dei 28 casi positivi rilevati con il secondo screening attivato a seguito dell’emergere del focolaio di Covid-19 nella comunità bulgara di Mondragone. Si tratta di persone provenienti da Mondragone, Falciano, ma anche Sessa Aurunca, Carinola e Recale. Intanto, oltre alla chiusura dell’azienda, a Falciano del Massico è stato anche chiuso il mercato infrasettimanale, fino a data da destinarsi.

La Regione Campania ha deciso di prorogare a Mondragone fino al 7 luglio la zona rossa. Lo ha comunicato il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Caserta in una nota: “Tenuto conto dell’andamento epidemiologico descritto, risulta necessario confermare lo stato di lockdown relativo all’area del condominio dei Palazzi Cirio, dove risiede la maggior parte dei casi positivi di nazionalità bulgara, per un’ulteriore settimana”.