Fa’Afafine, I Genitori Irpini scrivono al Provveditorato agli Studi di Avellino

Fa’Afafine, I Genitori Irpini scrivono al Provveditorato agli Studi di Avellino

7 marzo 2016

L’Associazione Genitori Irpini ha presentato oggi al Provveditore agli studi di Avellino, Rosa Grano, “… formale richiesta di spostamento in orario pomeridiano dello spettacolo“Fa’Afafine – mi chiamo Alex e sono un dinosauro”, destinato ai bambini delle scuole elementari e medie da parte dell’Istitutzione Ente Teatrale “Carlo Gesualdo” di Avellino”.

“La richiesta – si legge in una nota a firma del referente dell’associazione – è motivata dal contenuto inadeguato dello spettacolo per un pubblico di giovanissimi utenti. L’opera in questione tratta il tema della teoria “gender fluid” che, giustamente ed opportunamente, non fa parte dei programmi scolastici indicati dalle direttive ministeriali. I Genitori Irpini non intendono in alcun modo contestare il lavoro teatrale che, come ogni opera, è frutto di ingegno e sagacia, ma il diritto di rappresentazione va garantita in altra circostanza; semplicemente sotto l’attenta e documentata visione di adulti capaci e da cui non si ottengano altri dubbi ma circostanziate certezze.

E ciò senza intaccare l’orario scolastico; per consentire ai bambini i cui genitori non daranno il consenso alla visione, di poter partecipare regolarmente alle lezioni. Solo in tale circostanza potrà essere garantita la libertà di tutti”.