Ex Moscati, Avellino Rinasce: “Uffici dell’Asl al Maffucci? Una follia”

Ex Moscati, Avellino Rinasce: “Uffici dell’Asl al Maffucci? Una follia”

16 gennaio 2018

“La nostra battaglia per il recupero del vecchio Ospedale Moscati continua”.

Nel pomeriggio, al Bar Cortina di Avellino, l’associazione Avellino Rinasce ha fatto il punto sulla situazione dell’ex Moscati e della novità che riguarda l’Asl di Avellino:

“Abbiamo saputo – dichiara la referente Tiziana Guidi – che l’Asl intende trasferire parte dei suoi uffici al Maffucci con un impegno di spesa di un milione e 200 mila euro. Lo stesso impegno di spesa potrebbe essere utilizzato per riattivare l’ex Moscati che, in primis, si trova al centro della città ed è poi una struttura che sta andando in degrado.”

“Non si capisce perché – continua la Guidi – a parità di spesa si preferisca una sede in cui mettere uffici aperti al pubblico che, ancora una volta, non si trovano in centro. Un pensionato come arriva lì a piedi a fare un certificato? Non si è fatta una conferenza dei servizi, non si è provveduto ad adeguare trasporti ed urbanistica, non si è data la giusta informazione al cittadino. Nulla di nulla. Diventerà un delirio totale con il traffico. Sono state raccolte 3000 firme di cittadini che chiedono un presidio ospedaliero in centro città. Siamo allibiti per questa scelta, non ne capiamo il motivo. Venisse alla luce del sole il progetto, se c’è, o è una follia totale.”

Poi l’attacco all’Amministrazione Foti: “Il vero anello debole di questa catena relativa all’ex Moscati è il Comune perchè il Comune ha avviato un anno e mezzo fa questo famoso scambio ma senza convinzione. Non sono capaci di gestire nemmeno il condominio di casa loro.”