Ex Isochimica, avvisi per tutti i membri della Giunta comunale 2005

4 giugno 2013

I 24 avvisi di garanzia in merito all’ex Isochimica sono stati notificati a • Maria Leonida Gabrieli, ex curatore fallimentare; • Giancarlo Giordano, ex assessore ai servizi sociali;
Sergio Barile, ex assessore al bilancio;
• Ivo Capone, ex assessore ai lavori pubblici;
• Michele De Piano, medico dell’Asl, responsabile Unità Operativa Amianto;
• Giuseppe Blasi, Responsabile comunale del procedimento;
• Giuseppe Galasso, ex sindaco;
• Elio Graziano, proprietario della fabbrica;
• Luca Iandolo, ex assessore al commercio,
• Tony Iermano, ex assessore alla cultura;
• Donato Pennetta, ex assessore al personale e patrimonio;
• Raffaele Pericolo, ex assessore allo sport e traffico;
• Antonio Rotondi, ex assessore all’urbanistica;
• Antonio Spina, ex vicesindaco;
agli amministratori di varie società coinvolte nella bonifica: Biagio De Lisa, Giovanni D’ambrosio, Giovanni Rosti, Francesco Barbieri, Francesco Di Filippo, poi Vincenzo Izzo, capo del personale dell’impianto;
• Pasquale De Luca capo del personale dell’impianto;
• Franco Tizzani, dirigente del Comune;
• Luigi angelo Maria Cicalese, attuale dirigente lavori pubblici,
• Luigi Borea, medico Asl responsabile Unità Operativa Amianto;
Al lavoro sull’inchiesta, accanto al procuratore Cantelmo, che fin dal suo insediamento in Procura aveva dato garanzie di intervenire in questo senso, i suoi sostituti Elia Taddeo e Roberto Patscot. I due magistrati inquirenti hanno lavorato al caso per molti anni. Hanno condotto indagini delicate e certosine che hanno richiesto perizie di esperti in materia e professionisti del settore ambientale.