Ex Irisbus verso la mobilitazione. Assemblea a Flumeri

Ex Irisbus verso la mobilitazione. Assemblea a Flumeri

4 giugno 2018

C’è di nuovo aria di mobilitazione a Flumeri. I lunghi silenzi sull’ex Irisbus hanno fatto rialzare la tensione oltre il livello di guardia e i lavoratori sono pronti a riprendere la protesta. Il progetto industriale del polo unico nazionale per la produzione di pullman non decolla. L’amministratore di Industria Italiana Autobus Stefano Del Rosso attende il via libera per il nuovo investitore che sarebbe pronto ad affiancarlo. Passaggi annunciati da tempo, ma rimasti solo sulla carta.

Le nuove commesse hanno portato più lavoro negli stabilimenti turchi che in Italia. A Flumeri si naviga a vista con formazione a singhiozzo e rientri molto lenti e parziali degli operai. Del Rosso aveva annunciato, già nel mese di maggio, il rientro in attività di altri 40 addetti. Al contrario, lo stesso numero di operai è stato riportato in cassa integrazione per un saldo negativo di 80 lavoratori.

In più, a fine anno scadrà anche la cassa integrazione e il sindacato chiede un cambio di marcia, facendo anche leva sulle istituzioni, a partire dalla Regione. Queste le emergenze che saranno analizzate da sindacato e lavoratori oggi, lunedì 4 giugno, in assemblea nello stabilimento di Flumeri. Dal confronto verrà fuori la linea d’azione per le prossime settimane, che non esclude un ritorno alla mobilitazione.

Entro la fina di questa settimana è attesa una chiamata da Napoli per un vertice dal quale il sindacato conta di uscire con più di una garanzia sul futuro dello stabilimento. In caso contrario non ci saranno più ostacoli alla ripresa delle attività di protesta.