Ex Irisbus, tappa a Roma. Zaolino (Fimisc): “Decisivo ruolo di Invitalia”

Ex Irisbus, tappa a Roma. Zaolino (Fimisc): “Decisivo ruolo di Invitalia”

9 gennaio 2019

La vertenza ex Irisbus torna a Roma e la Fismic non nasconde la sua preoccupazione sul futuro dello stabilimento irpino. “Domani scadranno anche i 30 giorni per il passaggio delle quote dai turchi di Karsan ad Invitalia, quindi tutto gira intorno al ruolo che dovrà assumere Invitalia per il rilancio di Industria Italiana Autobus che, con lo stop produttivo (solo per Valle Ufita ) ed i costi fissi di gestione, continua ad accumulare debiti, mettendo in serio pericolo il rilancio e allontanando anche gli investitori privati”.

“I nodi stanno arrivando al pettine”, conclude Zaolino. “Chi pensava a soluzioni facili in questo settore difficile è stato smentito dai fatti. Adesso se Di Maio ed i 5 Stelle vorranno recuperare nei confronti dei lavoratori di Flumeri e Bologna hanno una solo possibilità, la costruzione del polo pubblico”.