Ex Irisbus, pressing su Di Maio: “Basta produrre in Turchia”

Ex Irisbus, pressing su Di Maio: “Basta produrre in Turchia”

7 giugno 2018

Pressing su Di Maio per l’ex Irisbus. Il segretario della Fiom Cgil Sergio Scarpa è intenzionato, insieme alle altre organizzazioni sindacali, a chiedere un incontro al ministero dello Sviluppo Economico con il neo-ministro Di Maio, “con il quale proveremo ad avere un confronto già domani (venerdì 8 giugno), vista la sua presenza ad Avellino”.

“La vertenza della Industria italiana autobus non ha fine, oramai da oltre 3 anni si continua a discutere di piani industriali inesistenti e mai attuati. Nonostante le promesse fatta dall’amministratore delegato Del Rosso, il rilancio e la ripresa produttiva e occupazionale rimangono un miraggio”, precisa Scarpa.

“L’unica certezza è che Industria Italiana Autobus, pur avendo un nome tutto italiano, vince gare in Italia e costruisce i pullman in Turchia: sarà così anche per i 56 pullman che dovrà consegnare al comune di Napoli”.