Ex Irisbus, la Regione c’è: “A Roma con i lavoratori”

Ex Irisbus, la Regione c’è: “A Roma con i lavoratori”

7 giugno 2018

Marco Grasso – Ex Irisbus, la Regione è pronta a fare la sua parte. Massima attenzione sull’evoluzione della vertenza a livello locale, ma anche sguardo rivolto a Roma per sollecitare un tavolo ministeriale. Bruno Cesario, dirigente regionale e riferimento dei rapporti con il Cipe, garantisce sindacato e lavoratori sull’impegno del governatore De Luca e dell’ente di Palazzo Santa Lucia.

Questo l’esito del vertice di Palazzo Santa Lucia convocato in seguito al sit in promosso stamane da sindacato e lavoratori sotto la sede della Regione a Napoli. Al confronto hanno preso parte i segretari di Cgil, Cisl e Uil di categoria Scarpa, Altieri e Galano e le Rsa dello stabilimento di Flumeri.

Il confronto continuerà venerdì 22 giugno alle 11: al tavolo ci saranno anche l’assessore alle Attività Produttive Antonio Marchiello e il presidente della Commissione competente.

“Dobbiamo mettere insieme le due Regioni, creare un filo diretto tra Campania ed Emilia”, precisa il segretario generale della Cgil Franco Fiordellisi. “Finalmente anche la Campania sembra aver capito l’importanza di sollecitare l’impegno e il coinvolgimento di Mise e Invitalia”.

Fiordellisi auspica nuovi investimenti finanziari da Finmeccanica. “Del Rosso non ha la forza di portare avanti da solo un progetto industriale così impegnativo che punta alla realizzazione di un polo nazionale unico per la produzione di pullman. E’ in gioco – conclude il segretario della Cgil – il futuro di uno settore strategici della nostra economia”.