Ex Irisbus, in campo il sindacato nazionale: “Subito al Mise”

Ex Irisbus, in campo il sindacato nazionale: “Subito al Mise”

30 agosto 2018

Un incontro al Mise per rilanciare la vertenza ex Irisbus e ridare slancio al progetto del polo nazionale di autobus “che, cominciato nel 2014, rischia di fallire”, incalzano i segretari nazionali di Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil Michele De Palma, Ferdinando Uliano e Gianluca Ficco.

Nella nota non si nasconde la preoccupazione anche “per la crisi finanziaria e proprietaria, l’allocazione in altri Paesi della produzione, i ritardi nelle consegne, il rischio di perdita delle commesse, la mancata retribuzione piena del salario, la mancanza di forniture e la scadenza della cassa integrazione”.

Questi gli argomenti che, nella richiesta di incontro inoltrata al ministro Luigi Di Maio e per conoscenza a Invitalia, IIA, i presidenti delle Regioni Campania ed Emilia Romagna e dei sindaci di Bologna e Flumeri, il sindacato intende riaprire il confronto sulla reindustrializzazione e la rioccupazione dei lavoratori di Industria Italiana Autobus.