Ex Irisbus, i segretari di Fim, Fiom e Uilm all’attacco: “Basta unità sindacale a singhiozzo, si rispettino gli impegni”

Ex Irisbus, i segretari di Fim, Fiom e Uilm all’attacco: “Basta unità sindacale a singhiozzo, si rispettino gli impegni”

3 dicembre 2018

“L’unita sindacale come più volte anticipato anche per altre vertenze è una cosa seria, non è uno strumento di cui qualche organizzazione sindacale strumentalmente si può può servire. Su Industria Italiana autobus a livello locale non vi era fino a qualche giorno fa nessuna divisione sindacale”. Le segreterie di Fim, Fiom e Uilm replicano alla Fismic che li aveva accusati di fuga in avanti e iniziativa autonoma sul tavolo in programma domani, martedì 4 dicembre, in Regione.

“Vogliamo sottolineare che Fim, Fiom e Uilm nazionali hanno sempre inoltrato in questi anni richieste senza altre OO.SS. e nessuno si è mai offeso, (la Fismic e la Ugl non sono presenti a Bologna) e a seguito delle richieste il Ministero ha comunque convocato tutti i sindacati presenti nelle due aziende, così è avvenuto anche per la Regione, dove a seguito della richiesta di Cgil, Cisl e Uil sono stati convocati tutti i sindacati”.

“Ci sono però dei fatti che vanno chiariti perché il tempo dei furbetti da quattro soldi è finito. Le manifestazioni fatte a Roma per sostenere la vertenza le abbiamo fatte tutte unitariamente. Qualche giorno fa l’azienda di trasporti, alla quale ci siamo rivolti per organizzare le manifestazioni, così come concordato anche con la Fismic, ha inviato 4 fatture e la O.S. Fismic ha risposto che non ha mai concordato nessun autobus per Roma (nonostante avesse assunto impegni dettagliati) e pertanto l’intero importo sono costretti a pagarlo Fim, Fiom e Uilm che avevano garantito anche per la Fismic”.

“Quindi ci domandiamo: se ci sono da costruire iniziative unitarie per i lavoratori dove bisogna mettere mano al portafogli è compito solo di Fim, Fiom e Uilm oppure di tutti i sindacati presenti sostenerle? Come si fa a rivendicare l’unità sindacale se si viene meno a tali impegni?”

“Sembra molto chiaro che gli autobus per Roma da tutti condivisi e che vedono soprattutto nei Segretari di Fim, Fiom e Uilm un grande sforzo organizzativo per la richiesta delle autorizzazioni alla Questura, non vengono fatti per andare in gita, ma per sostenere una vertenza solo apparentemente cara a tutte le organizzazioni sindacali”.

“Diciamo alle OO.SS. che chiedono l’unità sindacale che bisogna essere unitari anche quando bisogna sostenere le spese per le nobili battaglie che portiamo avanti per i lavoratori, altrimenti con questo atteggiamento da opportunisti, è meglio tacere”.

“Cara Ugl e Fismic volete recuperare l’unità sindacale? Iniziate a partecipare per la vostra quota su tutte le spese sostenute per gli autobus che sono stati organizzati per le manifestazioni fatte a Roma, in quanto le iniziative, condivise in assemblea con i lavoratori, vengono decise per difendere tutti i dipendenti della Industria Italiana Autobus”.

 

 

 

I Segretari di FIM FIOM UILM