Ex Irisbus, futuro a rischio: assemblea a Grottaminarda

Ex Irisbus, futuro a rischio: assemblea a Grottaminarda

15 giugno 2018

Assemblea a Grottaminarda per l’ex Irisbus. Sindacato e lavoratori stasera a confronto nella sala consiliare del Comune con i sindaci della Valle Ufita e i parlamentari irpini. Il fondo governativo che dovrebbe affiancare Industria Italiana Autobus resta il rebus principale della vertenza, da sciogliere al più presto per evitare il naufragio definitivo del progetto. A fine anno scadranno anche gli ammortizzatori sociali, ma è la totale mancanza di una prospettiva concreta di produzione e, quindi, di mercato a preoccupare non poco lavoratori e sindacato.

Nell’intervista rilasciata a Irpinianews Stefano Del Rosso è stato fin troppo chiaro: serve altra liquidità per dare finalmente vita al polo unico nazionale per la produzione di pullman immaginato sull’asse Flumeri-Bologna, dove ha sede l’ex Bredamenarini.

Il prossimo 22 giugno è previsto un nuovo incontro in Regione al quale prenderà parte anche l’assessore alle Attività Produttive Antonio Marchiello. L’obiettivo è di riportare la vertenza al più presto a Roma.

Massima attenzione sull’evoluzione della vertenza a livello locale, ma anche sguardo rivolto a Roma per sollecitare un tavolo ministeriale. Nell’ultimo vertice a Palazzo Caracciolo è stata fornita più di una garanzia a sindacato e lavoratori sull’impegno nella vertenza del governatore De Luca e della sua giunta. Le prossime settimane saranno decisive per capire le concrete possibilità di rilancio dello stabilimento irpino.