Ex Irisbus, Cda decisivo per sbloccare la vertenza. Zaolino (Fismic): “Aspettiamo convocazione al Mise”

Ex Irisbus, Cda decisivo per sbloccare la vertenza. Zaolino (Fismic): “Aspettiamo convocazione al Mise”

18 gennaio 2019

Potrebbe essere una giornata decisiva quella di oggi, venerdì 18 gennaio, per il futuro della Industria Italiana Autobus (IIa) di Flumeri.

Da ambienti romani bene informati il Consiglio di Amministrazione convocato per oggi, dovrebbe sbloccare il pagamento dello stipendio di dicembre e dare il via libera al progetto di Invitalia di riacquisto del 60% delle quote societarie detenute dai turchi di Karsan.

“Le notizie che filtrano da Roma – dichiara il Segretario della Fismic Irpina Giuseppe Zaolino – se confermate, potranno dare finalmente una svolta alla vertenza . Il Governo manterrebbe l’impegno a modificare lo statuto di Invitalia che non avrebbe più bisogno di un partner privato per agire e diventerebbe il soggetto pubblico da affiancare a Leonardo – Finmeccanica nel gravoso compito di rilanciare IIA”.

“Aspettiamo gli annunci ufficiali – continua Zaolino – prima di dare un giudizio di merito anche perché troppe volte in passato, agli annunci non son seguiti i fatti. Intanto sul Durc, va chiarito per informazioni acquisite dall’Inps che fino al 3 gennaio era tutto regolare e che l’attuale società ha effettuato in ritardo i versamenti contributivi, regolarizzando solo nelle ultime ore la situazione”.

“Dopo questo CdA – conclude Zaolino – ci aspettiamo nei prossimi giorni la convocazione al Mise per imprimere una svolta produttiva ed occupazionale, discutendo di Piano Industriale ed in quella occasione ci aspettiamo anche la presenza del Ministro Di Maio”.