Ex Irisbus, allarme Fismic: “Il Governo mantenga le promesse”

Ex Irisbus, allarme Fismic: “Il Governo mantenga le promesse”

4 ottobre 2018

Rischio fallimento, in fibrillazione i lavoratori dell’ex Irisbus di Flumeri. “Stiamo vivendo giorni di grande ansia”, precisano i delegati Fismic Giovanni Garofano e Gerardo Novino. “Il silenzio del Mise a pochi giorni dal Cda che dovrà decidere sulla ricapitalizzazione o dovrà portare i libri in tribunale, non è più tollerabile”.

“Chi pensa che il fallimento della società può essere un’opzione politica sta sbagliando obiettivo. Si perderebbero le commesse in portafoglio (mille autobus), e chiunque arriverà dopo dovrà reinventare daccapo tutto, con l’aggravante che i lavoratori perderebbero il posto di lavoro e le relative retribuzioni”.

“Uno scenario a cui non vogliamo credere”, concludono Garofano e Novino. “Il Governo, che ha promesso il salvataggio dei posti ed il rilancio del settore, faccia tutto quanto possibile, scongiurando uno scenario che scaricherebbe sui più deboli le conseguenze della lotta politica”.