Ex Eliseo, Picariello: “Accolgo con soddisfazione l’interesse del Ministro e del direttore di Giffoni”

Ex Eliseo, Picariello: “Accolgo con soddisfazione l’interesse del Ministro e del direttore di Giffoni”

15 maggio 2019

“Accolgo con grande soddisfazione e con gioia l’interesse mostrato dal Ministro Bonisoli e dal direttore del Giffoni Experience, insieme al Giffoni Innovation Hub, verso la nostra città innanzitutto e, in particolare, verso un bene così importante per il capoluogo irpino come l’ex Eliseo, un vero e proprio gioiello di Avellino dal punto di vista architettonico e dal grande valore culturale per quello che ha rappresentato negli anni del Laceno d’Oro, grazie a personaggi del calibro di Camillo Marino, Giacomo D’Onofrio e Pierpaolo Pasolini”.

Così il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle, Ferdinando Picariello. “Se diventerò primo cittadino di Avellino, nei primi 100 giorni di amministrazione, uno dei miei primi impegni sarà quello di sottoscrivere il protocollo d’intesa con il Ministero e con la Fondazione Giffoni, per dare una nuova vita alla struttura di Corso Europa, facendola così diventare il primo polo della cultura cinematografica e dei Nuovi Media in Italia. In questo modo, daremo seguito a quanto ci impegnammo a fare lo scorso anno con l’ex sindaco Ciampi, dimostrando così a pieno la nostra coerenza ed il nostro reale interesse per la città. Con il polo della Cultura Cinematografica e dei Nuovi Media – conclude Picariello – daremo impulso non solo alla cultura ma anche all’economia, dando anche la possibilità ai giovani di esprimersi o di fare ritorno ad Avellino. Rispondiamo in maniera concreta a molteplici esigenze”.

Il candidato sindaco, insieme al sottosegretario Carlo Sibilia, all’onorevole Michele Gubitosa e a diversi candidati consiglieri, ha accompagnato il Ministro per le arterie del centro storico cittadino. Bonisoli ha sostato davanti la Dogana, poi si è soffermato a piazza Duomo e, infine, ha visitato i cunicoli Longobardi, guidato dal costruttore Pippo Zagari. Dinanzi la Dogana, si è impegnato per il rilancio dell’edificio.