Euronut, D’Agostino scrive a Castellucci: “Crisi intollerabile”

Euronut, D’Agostino scrive a Castellucci: “Crisi intollerabile”

6 ottobre 2017

Trovo intollerabile che un’azienda come la Euronut debba vedersi costretta a tagliare il personale per la chiusura del cavalcavia 22 dell’autostrada A16. La Magistratura ha sicuramente avuto le sue buone ragioni per adottare tale provvedimento, ma la proprietà della Euronut, i lavoratori e le istituzioni locali non si spiegano il perché Autostrade Spa non abbia ancora provveduto, come promesso, a proporre soluzioni di viabilità alternative che consentano all’azienda irpina di continuare ad operare regolarmente.” E’ quanto scrive il deputato Angelo Antonio D’Agostino in una missiva indirizzata all’Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci.

“E’ inaccettabile – aggiunge il parlamentare – che in tempi di crisi occupazionale, che colpisce in particolar modo il Sud, un’azienda venga messa in ginocchio perché quattro mesi non sono bastati a farla uscire dall’isolamento nella quale si è venuta a trovare in seguito al sequestro di un cavalcavia. Esprimo l’auspicio che Autostrade spa voglia assumere un atteggiamento concretamente collaborativo, nella consapevolezza che l’interesse a conservare il posto di lavoro è preminente in un momento così delicato per l’economia locale.”

“Faccio appello all’amministratore delegato di Autostrade affinché voglia contribuire incisivamente alla soluzione di un problema che – chiude D’Agostino – rischia di avere conseguenze gravissime sul tessuto sociale ed economico irpino.”