Estorsore arrestato mentre riceve mazzetta a Mercogliano

26 luglio 2014

A Mercogliano, nei pressi del Casello autostradale di Avellino Ovest, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Benevento hanno arrestato in flagranza di reato un 32 enne della provincia di Napoli, mentre stava intascando una mazzetta di 500 euro. I militari sono intervenuti grazie alla collaborazione della vittima, un libero professionista di Benevento, che ha denunciato all’Arma di essere sottoposto a continue minacce se non avesse consegnato ad alcuni individui una somma di denaro in più tranche. A seguito di accordi telefonici il professionista doveva consegnare allo sconosciuto 500 euro, come prima rata di alcune migliaia di euro, ma quando la vittima stava consegnando la busta con i soldi, è scattato il piano dei carabinieri di Benevento che hanno bloccato l’uomo mentre stava intascando il denaro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro. Le indagini proseguono e potranno essere suscettibili di ulteriori sviluppi, tese sia ricercare le cause del taglieggiamento sia per la ricerca e l’identificazione di eventuali complici. Pertanto, l’uomo, dopo essere stato condotto presso gli uffici del Comando Provinciale dei Carabinieri di via Meomartini, è stato dichiarato in arresto per il reato di estorsione aggravata e, su disposizione del Sostituto Procuratore di Avellino, è stato condotto presso la casa Circondariale di Bellizzi Irpino. Il risultato oltre alla rapida indagine svolta dai militari, è stato reso possibile grazie alla denuncia.