Estate avellinese: doppio concerto con Ron e Clementino. Un mese di eventi per “abitare le distanze”

Estate avellinese: doppio concerto con Ron e Clementino. Un mese di eventi per “abitare le distanze”

31 luglio 2018

Marco Imbimbo – L’amministrazione Ciampi scioglie le riserve sul cartellone dell’estate avellinese. Il concertone si farà, con buona pace di quella fetta di avellinesi che avrebbe preferito investire quei soldi in più eventi sparsi in tutto il mese. Anzi il concerto raddoppia.

Quello classico del 16 agosto, a Corso Vittorio Emanuele, vedrà sul palco Ron con il suo ultimo progetto “Lucio!”, un omaggio a Dalla. Il 13 agosto ritorna l’appuntamento di Borgo Ferrovia dove si esibirà il rapper Clementino.
Un doppio concerto, dunque, con l’intento di abbracciare più fasce d’età. In continuità con il passato l’evento tradizionale del 16 agosto sarà dedicato a un pubblico più adulto, mentre il concerto di Clementino guarda a una fascia più giovanile.

Saltano, dunque, tutti i nomi che erano girati in questi giorni. Dal ritorno di Giusy Ferreri passando per Rocco Hunt e Ermal Meta (nome che girava con insistenza nonostante il 16 agosto si esibirà il Sicilia), ma anche ipotesi bizzarre come Cesare Cremonini e Antonello Venditti (il primo non fa concerti in piazza e quest’anno farà un tour invernale, mentre il secondo è fuori portata economica). Da Piazza del Popolo, prima che la giunta venisse nominata, qualcuno aveva contattato gli agenti di questi cantanti. Un sondaggio di qualche settimana fa necessario a capire i cachet degli artisti, ma visti gli importi i discorsi non sono più proseguiti e non c’è stato nessun altro contatto.

L’estate avellinese, però, non sarà solo concerti, ma anche cinema, letteratura e percorsi alla scoperta del territorio. Ad illustrare il programma ci hanno pensato l’assessore agli “Eventi”, Maura Sarno, e la responsabile della Cultura, Michela Mancusi, dopo che la giunta, nel primo pomeriggio di oggi, si è riunita per la prima volta e deliberato il programma dell’estate avellinese.

«Abbiamo fatto un compromesso cercando di accontentare tutte le richieste pervenute dai cittadini – spiega Sarno. C’era chi voleva il concertone e chi avrebbe preferito una rassegna di qualità, che è stata curata da Mancusi». Quindi spazio a Ron il 16 agosto e Clementino il 13 agosto, il tutto in un programma che impegnerà i 100 mila euro arrivati dalla Regione tramite i Poc.

«Inoltre stiamo aspettando che Palazzo Santa Lucia sblocchi gli altri fondi che abbiamo richiesto», spiega Sarno. In totale dovrebbero essere circa 150 mila euro i soldi che impegnerà il Comune. Di questi, 50 mila euro serviranno per i cachet dei due cantanti a cui bisogna aggiungere le spese accessorie, come palco, impianti audio e luci, Siae, sicurezza e tutto quello che serve a un concerto.

Oltre ai due spettacoli musicali, ci saranno altre iniziative che occuperanno tutto il mese di agosto anche se il calendario nel dettaglio ancora non è stato stilato. «In pochi giorni non si possono costruire le politiche culturali – spiega l’assessore Mancusi. Abbiamo provato a dar vita a una traccia sull’idea di città che vogliamo e ci sono varie novità rispetto al passato. A settembre ci sarà la manifestazione “Incantautorando”, un festival di libri per ragazzi, diretto da Marina Siniscalchi e che vedrà ospiti internazionali».

Spazio anche alla riscoperta della città con l’evento “Spiritus loci”. «Bisogna creare un rapporto con il territorio – spiega Mancusi. E’ necessario abitare le distanze e per riuscirci servono letteratura, danza, artisti». Ci saranno tre percorsi con altrettante iniziative culturali: centro storico, Borgo Ferrovia e monumenti, che riguarderà il Carcere Borbonico, la chiesa del Rosario, la biblioteca provinciale.

Non poteva mancare il cinema, data la grande esperienza e passione dell’assessore alla Cultura. «Saranno sei appuntamenti con la rassegna “il cielo sopra Avellino”, ognuno in una zona diversa della città. Si partirà dai quartieri periferici fino ad arrivare in centro, nello spiazzale dell’Eliseo», spiega Mancusi che annuncia anche altri due concerti che si terranno in città, i Foja e Daniele Sepe, anche se date e location non sono state ancora definite. “Vogliamo avere un dialogo aperto con le associazioni, ma visto il poco tempo a disposizione, abbiamo preferito chiamare artisti provenienti da fuori città per non scontentare nessun gruppo locale”, precisa Mancusi che annuncia anche la prima “notte della Quadriglia” ad Avellino e che si terrà a Piazza Libertà, dove ci sarà anche Vinyl Gianpi.  «Il filo conduttore di tutti questi eventi sarà quello di “abitare le distanze”», conclude Mancusi.


Commenti

  1. […] Imbimbo – Il cartellone è stato in parte anticipato dagli assessori Maura Sarno e Michela Mancusi, ma il giorno dopo il sindaco Vincenzo Ciampi ha lanciato un appello: “A bilancio non ci sono […]