Estate a Grottaminarda, presentato il ricco Cartellone ufficiale al Castello D’Aquino

Estate a Grottaminarda, presentato il ricco Cartellone ufficiale al Castello D’Aquino

19 luglio 2019

Presentato questa mattina nella prestigiosa cornice del castello d’Aquino il Cartellone dell’Estate Grottese. Un programma ricco di appuntamenti a partire dal 20 luglio e fino all’8 settembre con eventi dedicati ad ogni targhet di età. Musica leggera, classica e popolare, teatro per grandi e piccini, presentazione di libri, mostre, manifestazioni sportive, cinema all’aperto, animazione per bambini e cabaret.

Ad aprire l’incontro il Sindaco, Angelo Cobino che ha voluto ringraziare, innanzitutto la stampa per l’attenzione e poi l’intera Amministrazione per l’impegno nel realizzare il cartellone perchè “tutto parte dalla spinta individuale, ma tutto viene fatto con spirito di grande collegialità. Un grande grazie alle associazioni per la collaborazione, in particolare a “Città Viva” presente in sala, e con le quali ci poniamo in un dialogo costante. La scelta di presentare il nostro cartellone nel Castello d’Aquino non è casuale, è perchè in questo luogo si intrecciano, modernità, antichità e storicità e numerosi eventi del Cartellone si svolgeranno proprio in questa location”.

Il Sindaco ha poi ricordato, tra i tanti eventi in programma, quello più vicino di domani: l’osservazione astronomica il piazza XVI marzo, in occasione dei 50 anni dall’allunaggio a cura dell’Istituto Superiore di Grottaminarda.

La parola è poi passata al Delegato agli eventi ed allo spettacolo, Rocco De Luca: “Ringrazio il Sindaco per queste deleghe. Siamo riusciti con la collaborazione di tutti a mettere insieme in pochissimo tempo un cartellone di tutto rispetto che concilia sport, cultura e spettacolo. Praticamente ogni sera ci sarà un appuntamento a partire da domani e fino ai primi di settembre. Nostro obiettivo è quello di attrarre pubblico. Grottaminarda ha sempre avuto centralità, ma noi puntiamo a potenziare questo aspetto anche per coinvolgere e favorire il commercio, l’artigianato e l’industria”.

De Luca ha voluto ringraziare oltre alle Associazioni la Provincia per i tre eventi nell’ambito di “Talenti d’Irpinia”, uno dei quali si svolgerà a Carpignano e poi la Parrocchia di Santa Maria Maggiore sia per l’organizzazione dell’Oratorio estivo ma anche perchè Don Carmine Santoro è il Presidente del Comitato per il Festone che resta l’evento di punta dell’estate e nel quale l’Amministrazione contribuisce con la data del 19 agosto per un evento di cabaret estremamente divertente. Un ringraziamento anche alla forze dell’ordine perchè il divertimento deve andare di pari passo con le norme per la sicurezza.

Si è associata ai ringraziamenti, in particolare nei confronti della Provincia, e dei Carabinieri la Delegata ai rapporti con gli Enti sovracomunali, Marisa Graziano che ha rivolto un invito a tutti i cittadini a partecipare con entusiasmo a queste inziative importanti per aggregare, socializzare e render più unita la comunità.

È stata quindi la volta dell’Assessore alle politiche giovanili, Marilisa Grillo che ha sottolineato proprio come gli “eventi programmati spazieranno tra cultura, arte e territorio dando lustro ai giovani talenti che con la loro arte, le loro idee e la loro creatività mettono in evidenza la bellezza del territorio irpino. Un calendario quindi ricco e suggestivo con laboratori artistici, attività teatrali ed attività sportive per attrarre e coinvolgere ogni fascia di età. Protagonista insieme alla piazza sarà il Castello d’Aquino, fortificazione simbolo della nostra comunità, dove ad esempio si svolgerà l’appuntamento del 23 agosto con il laboratorio d’arte per i bambini”.

Infine l’Assessore alle finanze, Virginia Pascucci, nel ricordare lo sforzo economico del Comune, viste le sempre esigue risorse, pur di offrire momenti di svago a tutti, anche a chi magari non ha la possibilità di andare in vacanza, ha posto l’accento sul’intrigante appuntamento concertistico del 10 agosto, sempre presso il Castello d’Aquino nell’ambito de “I luoghi della Musica”.