Esplosione in volo: pilota italiano evita una strage

Esplosione in volo: pilota italiano evita una strage

3 febbraio 2016

Sfiorata una strage su un aereo, a causa di un’ esplosione in volo pochi minuti dopo il decollo. L’ aereo è della compagnia somala Daallo Airlines, il pilota, Riccardo Bonaldi, 24 anni, di Bergamo, ha dovuto eseguire un atterraggio di emergenza, riuscendo a evitare la strage sul volo partito da Mogadiscio e diretto al Gibuti.

Due feriti e un disperso il bilancio finale di un incidente che avrebbe potuto essere molto più grave.
La deflagrazione è stata provocata dall’esplosione di una bomba a bordo, secondo quanto riferisce Ali Ahmed Jama, ministro dei Trasporti aerei e dell’aviazione civile.

Il pilota, 24 anni, è riuscito ad affrontare a sangue freddo la situazione evitando il peggio. Lo scoppio è avvenuto nella carlinga del velivolo, un Boeing A321, soltanto sette minuti dopo il decollo. Sul fianco di un aereo si è aperto uno squarcio. A bordo c’erano 74 passeggeri. Tra i feriti uno è in gravi condizioni. Secondo alcune fonti locali ci sarebbe anche un morto.