Esodo estivo – Otto incidenti e 500 i punti decurtati dalle patenti

4 luglio 2005

Avellino – A due anni dall’introduzione della “patente a punti”, la Polstrada di Avellino tira un bilancio dopo il primo esodo estivo. Nello scorso week-end, secondo i dati del Comandante Alessandro Salzano, il boom dei vacanzieri non ha creato né code né intasamenti lungo le arterie che collegano il capoluogo irpino ai luoghi di vacanza. “ Nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, si sono registrati in tutto otto incidenti stradali, tra il Raccordo Avellino-Salerno e l’A/16. Incidenti con tre feriti che, fortunatamente, se la caveranno in pochi giorni”. Le infrazioni commesse sono state per lo più il superamento del limite velocità, che resta in testa alla classifica delle violazioni più frequenti. A seguire, il mancato uso delle cinture di sicurezza, il passaggio con il semaforo rosso, il mancato rispetto segnaletica stradale, mentre l’ uso del telefonino mentre si guida è solo all’ultimo posto, forse proprio a causa di qualche carenza nei controlli. “Sono stati cinquanta, invece, i soccorsi effettuati per malori e per autovetture in panne. Gli uomini della Stradale – continua Salzano – hanno effettuato anche controlli per l’alta velocità, con il conseguente ritiro di venti patenti di guida e con la decurtazione di dieci punti ad ogni automobilista trasgressore”. Ma il bilancio non finisce qui. Duecento sono stati i verbali elevati per un totale di cinquecento punti decurtati dalle patenti di guida. La Polstrada, in merito, ricorda che è possibile verificare il proprio punteggio telefonando al numero 848.782.782 al costo di una telefonata urbana. Il servizio è disponibile 7 giorni su sette. Intanto, lungo l’A/16, inoltre, gli Agenti della Polstrada hanno rintracciato un cittadino extracomunitario di nazionalità irakena che vagava a piedi in autostrada. L’uomo, accompagnato in Questura, è stato rifocillato e nelle prossime ore verrà espulso dal territorio italiano.