Esche avvelenate per i cani, Gadit annuncia controlli a tappeto

Esche avvelenate per i cani, Gadit annuncia controlli a tappeto

16 agosto 2018

Controlli a tappeto per evitare altri stragi di cani. La Gadit aumenterà il servizio di vigilanza contro l’abbandono di esche avvelenate onde evitare altre stragi di cani.

L’iniziativa arriva dopo le numerose segnalazioni indirizzate all’associazione e l’aumento di reati di avvelenamento tramite l’abbandono di polpette avvelenate da parte di persone senza scrupoli.

Il Presidente della Gadit di Avellino precisa che, in aggiunta alle innumerevoli attività che sono chiamate a svolgere le Guardie Giurate, sarà incrementato un servizio straordinario di vigilanza e contrasto. Alcuni volontari della Gadit Avellino (Guardie Ambientali D’Italia) a bordo di vetture dell’associazione monitoreranno giorno e notte le aree più colpite da questo tipo di reato.

I volontari della Gadit pattuglieranno tutte le zone interessate da questi ritrovamenti di polpette avvelenate che, non più di qualche mese fa, hanno portato alla morte di alcuni cani che, ingannati dall’odore della carne, ingeriscono il boccone che li porta alla morte.

Alcune esche avvelenate sono state ritrovate anche all’interno della villa comunale, dove giocano  bambini.