Escalation di furti in Irpinia, 9 persone allontanate

Escalation di furti in Irpinia, 9 persone allontanate

23 novembre 2016

L’incremento dei servizi posti in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, che ha visto il rafforzamento dei controlli tesi soprattutto a contrastare il fenomeno dei reati di natura predatoria, in particolare dei furti in abitazione, ha portato nuovi risultati.

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, hanno effettuato posti di controllo sulle principali arterie stradali, nel corso dei quali sono state eseguite svariate perquisizioni

Particolare attenzione è stata rivolta a controlli sulle principali strade, ancora troppo spesso teatri di gravissimi incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente triste dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto alle norme del Codice della Strada.

Il bilancio complessivo è stato di nove persone allontanate con Foglio di Via Obbligatorio; 62 le autovetture controllate e 95 le persone identificate. Elevate altresì svariate contravvenzioni per violazioni alle norme del Codice della Strada, soprattutto per la guida pericolosa.

In Morra De Sanctis i Carabinieri della locale Stazione hanno fermato un’autovettura che si aggirava nei pressi del centro abitato, con a bordo quattro individui, tutti di etnia rom.

Insospettiti per la presenza di quel mezzo in quella zona, i militari dell’Arma hanno subito proceduto a fermare il veicolo ed a identificarne gli occupanti. Dagli accertamenti è emerso che tutti avevano a loro carico svariati precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Poiché gli stessi non riuscivano a fornire alcun valido motivo circa la loro presenza in quel luogo, venivano allontanati con foglio di via obbligatorio.

Analogo provvedimento è stato adottato dai Carabinieri della Stazione di Calitri, nei confronti di due giovani, residenti nel napoletano, che nel pomeriggio di ieri perlustravano il centro abitato del citato comune. Alla specifica richiesta dei militari circa la loro presenza in quel centro, gli stessi riferivano di essere nel comune altirpino per una gita fuori porta. In considerazione della non plausibile giustificazione fornita, i militari accompagnavano i due in caserma per ulteriori accertamenti sul loro conto. A loro carico risultavano numerosi precedenti penali per furti in abitazione.

Infine in Lacedonia, i militari della locale Stazione, allontanavano con foglio di via una donna rumena di 56 anni due uomini di nazionalità bulgara, anch’essi gravati da numerosi pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, che si aggiravano a piedi con fare sospetto per le vie di quel centro.