Ente Provincia: l’assessore Di Milia chiede alla Regione il riconoscimento dello stato di calamità naturale

by 11 marzo 2005

Un nuovo provvedimento parte dall’Esecutivo di Palazzo Caracciolo. L’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Di Milia, ha infatti inoltrato alla Regione la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale per tutta la provincia di Avellino. La richiesta, scaturita dalle recenti ed eccezionali piogge alluvionali e vevicate su tutto il territorio è stata determinata è stata determinata dai movimenti franosi e dalle devastazioni che hanno alterato non solo tutto il sistema ecoambientale, con particolare riferimento a quello agricolo ed idrogeologico, ma anche e soprattutto quello relativo al patrimonio edilizio-scolastico, alle comunicazioni, alla viabilità, alla mobilità ed all’economia della provincia di Avellino. Alla richiesta sono state allegate le relazioni dei danni al patrimonio che in alcuni casi hanno determinato una seria alterazione della conformazione geomorfologica del terreno con evidenti alterazioni di tutto il locale ecosistema. I danni registrati dai tecnici ammontano per il patrimonio edilizio-scolastico ad euro 2.02.000,00, mentre per il sistema comunicazioni-viabilità l’ammontare dei danni si aggira intorno ad euro 27.425.000,00. Anche per quanto riguarda il sistema agricolo si registrano ingenti danni ancora in corso di ulteriori accertamenti. L’assessore Di Milia si è dichiarato “fortemente preoccupato per l’economia della provincia, seriamente compromessa soprattutto qualora dovesse perdurare tale situazione di difficoltà”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.