Empoli-Avellino 1-1, Novellino: “Non abbiamo rubato niente”

Empoli-Avellino 1-1, Novellino: “Non abbiamo rubato niente”

28 febbraio 2018

Empoli, Claudio De Vito – “Abbiamo attraversato numerose difficoltà per via della neve, ma è stato premiato il grande carattere di questa squadra”. Walter Novellino esulta perché in fondo alla proibitiva trasferta di Empoli ha trovato un punto d’oro per il prosieguo del cammino del suo Avellino ora a +5 in classifica sulla quintultima. Lupi colpiti dall’acuto di Miha Zajc ma sempre in partita grazie alla caparbietà di Angelo D’Angelo.

“Non abbiamo rubato niente – ha spiegato Walter Novellino – siamo stati bravi a chiuderli quando venivano dentro le linee, abbiamo concesso qualcosa esternamente ma nel secondo tempo ci siamo messi meglio”. Con il passaggio al 3-5-2, l’Avellino ha provato ad alzare il ritmo trovando il pari quando oramai l’avversario credeva di aver condotto in porto il successo.

“La squadra ha saputo adattarsi ma soprattutto ha giocato – ha sottolineato il tecnico di Montemarano – sono convinto che con questo carattere raggiungeremo la salvezza al più presto. I ragazzi hanno giocato tutti da sette, non è facile venire qua e giocare contro questa squadra che andrà in Serie A direttamente. Abbiamo creduto in questa impresa fino alla fine.

Bryan Cabezas non ha brillato alla sua prima da titolare e nelle prossime ore raggiungerà la sua compagnia in Ecuador per starle accanto in vista dell’imminente nascita della primogenita Zoe. “Spero torni presto” è l’augurio di Walter Novellino che riabbraccerà l’ecuadoregno non prima del 9 marzo, praticamente a ridosso del derby con la Salernitana a cui parteciperà Angelo D’Angelo espulso per l’esultanza finale. “Esulta sempre in quella maniera – ha detto il suo allenatore – non capisco perché è stato espulso – mi dispiace che non ci sarà perché sta dando tanto”.