Emergenza profughi, allerta scabbia e Tbc al Moscati di Avellino

Emergenza profughi, allerta scabbia e Tbc al Moscati di Avellino

4 aprile 2016

Emergenza scabbia e tubercolosi al Pronto soccorso del Moscati di Avellino.

Colpiti dalle malattie infettive ben 21 rifugiati dei 30 arrivati venerdì da Salerno e confluiti nei centri di accoglienza irpini (Venticano, Dentecane e Montoro), in condizioni di salute precarie.

Sarebbero 4 i casi più gravi di Tbc accertati dai medici del presidio di contrada Amoretta. Nel plesso ospedaliero avellinese ne restano tutt’ora ricoverati 10.

5 profughi presentavano i sintomi della scabbia, già all’arrivo al porto di Salerno, prima che fossero assegnati ai centri di accoglienza irpini.

Intanto cresce la preoccupazione tra gli addetti al reparto del Pronto soccorso dell’ospedale avellinese, dove si è provveduto nonostante l’emergenza a gestire tutti i casi con celerità e professionalità, dimettendo già molti degli extracomunitari.


Latests News

Ecco Giullarte: ad Atripalda week-end tra arte, spettacoli e gastronomia

“Manifestazione come Giullarte hanno il dovere di andare oltre Atripalda

19 settembre 2018

Aggressione in centro, Cgil: “Istituzioni in campo per educare al rispetto di genere”

Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil irpina, tutti i componenti

19 settembre 2018