Emergenza neve, la sede della Cgil di Avellino affollata da senza tetto

Emergenza neve, la sede della Cgil di Avellino affollata da senza tetto

18 gennaio 2017

La sede della Cgil di Avellino, in questi giorni di emergenza dovuta alla neve e alle bassissime temperature, si è adoperata accogliendo “… in casa” persone senza fissa dimora.

Da ben otto notti la sezione di via Padre Paolo Manna ad Avellino ha aperto le proprie porte ospitando migranti e senza tetto.

A fare il punto della situazione è Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil irpina: “Ad oggi – scrive Fiordellisi – la situazione dei senza fissa dimora e disagiati che sono stati ospiti presso la CGIL Avellino per 8 notti ha trovato una soluzione parziale grazie alla disponibilità del parroco di Starze di Summonte, don Marcelo Tahuil, che ha aperto le porte della casa estiva parrocchiale Maria Santissima Addolorata.

Altre persone sono state stamattina prese in carico dalla Casa dei Poveri Don Antonio Forte. I servizi sociali di Avellino stanno cercando soluzione per una famiglia disgregata, mentre il piano di zona di Candida sta offrendo una stanza in albergo al “noto” Antonio che da anni vive in macchina e che anche in Cgil è stato ospitato per 3 giorni. Questa ad oggi la situazione che ovviamente siamo tutti impegnati a monitorare mentre anche oggi il tempo non è altro che un tempo invernale con tutte le sue criticità!”.