Emergenza maltempo: scuole chiuse in Alta Irpinia e in Valle Ufita

13 marzo 2006

L’Irpinia nella morsa del maltempo. Può sembrare irreale ma purtroppo la neve che si è abbattuta questo fine settimana sta continuando a creare disagi. I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi hanno effettuato svariati interventi di soccorso nelle zone rurali e più isolate dei comuni colpiti dalla nevicata. Interventi si sono avuti anche nei confronti di persone bisognose di cure sanitarie specializzate dei quali molti dializzati e degli automobilisti in transito sorpresi dal disagevole evento naturale. In località “Formicolo” agli automobilisti isolati ed in panne per la neve sono stati somministrati, a cura del personale dell’Arma intervenuto ed in attesa del recupero dei veicoli, anche generi di conforto per rendere più agevole il soggiorno “forzato”. In alcune frazioni di Nusco e Ponteromito manca l’energia elettrica ed i telefoni sono in tilt. Ancora disagi si registrano sull’Ofantina nel tratto Montemarano-Volturara per il transito dei veicoli a causa delle lastre di ghiaccio che si sono formate nel corso della notte e per tir rimasti bloccati all’altezza dello svincolo per Volturara. In azione spazzaneve e spargisale dell’Anas e dell’Ente Provincia che stanno facendo di tutto per limitare il più possibile i disagi e per liberare le strade dal ghiaccio. In Alta Irpinia si continuano a registrare nevicate: ben 40 centimetri di coltre bianca hanno obbligato i primi cittadini a prendere provvedimenti precauzionali. Molte sono le scuole rimaste chiuse come pure in Valle Ufita dove la neve ha raggiunto i 30 centimetri. Intanto dalla Prefettura invitano gli automobilisti a mettersi in viaggio solo in caso di vera necessità e di munirsi di catene che dovranno essere montate obbligatoriamente nei tratti più a rischio per la presenza di ghiaccio e di neve. (e.b.)