Emergenza lavoro: dossier Irpinia per il vicepremier Di Maio

Emergenza lavoro: dossier Irpinia per il vicepremier Di Maio

7 giugno 2018

Marco Grasso – Sono già diversi i rapporti e le segnalazioni arrivate nella mail messa a disposizione dallo staff del Movimento Cinque Stelle in vista dell’arrivo del vicepremier Luigi Di Maio, atteso domani, venerdì 8 maggio, alle 11.30 in via Matteotti. Il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico sarà in città per anticipare le linee guida dell’azione del Governo per il Mezzogiorno e, naturalmente, per sostenere la candidatura a sindaco di Vincenzo Ciampi con il Movimento Cinque Stelle. Ma la Cgil, ed in particolare il segretario generale Franco Fiordellisi, starebbe lavorando ad un dossier complessivo sulla provincia, ed in particolare sull’infinita emergenza lavoro.

I tempi sono strettissimi ma l’idea è di preparare una relazione che sintetizzi tutti i principali punti di crisi aperti sul territorio e, soprattutto, avanzi delle richieste precise al Governo. L’intuizione della Cgil è che un documento unico possa essere più efficace di una serie di richieste scollegate tra loro.

L’ipotesi di definire il dossier in stretta sinergia con le segreterie di Cisl e Uil sembra essere stata accantonata. I tempi sono davvero risicati, ed aprire un  confronto con le altre organizzazioni sindacali complicherebbe ulteriormente le procedure. Nelle prossime ore dovrebbe essere messo nero su bianco sulla nota che, naturalmente, prenderà spunto dalle ultime vertenze aperte (Ipercoop su tutte) per poi illustrare i vari strumenti attivi sul territorio, ma non sempre in grado di incidere concretamente.

Un capitolo ad hoc sarà dedicato alle infrastrutture, settore strategico per definire un piano di sviluppo in grado di aprire una nuova stagione di crescita in provincia. Molto probabilmente la Cgil utilizzerà anche il documento sottoscritto di recente con Uil, Cisl e Confindustria in sede di tavolo per il patto per lo sviluppo.