Emergenza incendi, D’Amelio: “Sarà un’estate meno complicata”

Emergenza incendi, D’Amelio: “Sarà un’estate meno complicata”

27 aprile 2018

Marco Grasso – Emergenza incendi: patto tra Regione, Provincia e Comunità Montane. “Accordo in linea con la multifunzionalità della Forestazione. Con questo accordo si garantisce la pulizia delle strade, fondamentale per la sicurezza ma anche per il decoro di oltre mille chilometri di strade. Gli incendi partono spesso proprio dai cigli delle strade, adesso ci sarà maggiore cura”, precisa Franco Alfieri, Capo della Segreteria del Presidente della Regione Campania.

Al suo fianco, in consiglio provinciale, anche la presidente del consiglio regionale Rosetta D’Amelio e il presidente dell’ente di Palazzo Caracciolo Domenico Gambacorta. Piena sintonia tra la D’Amelio e Gambacorta “su un’intesa che rilancia l’azione di prevenzione avviata dalla Regione con una serie di protocolli sottoscritti nelle realtà più esposte. La sinergia tra enti è fondamentale per prevenire e gestire al meglio fenomeni che mettono a rischio la nostra regione. Con questo protocollo si apre una nuova stagione di tutela e salvaguardia del territorio”.

La sottoscrizione dell’accordo di collaborazione finalizzato alla prevenzione degli incendi boschivi e dei fenomeni di dissesto idrogeologico lungo la rete viabile provinciale porta la firma di Regione Campania, Provincia di Avellino, Uncem Campania e delle Comunità Montane Alta Irpinia, Partenio-Vallo di Lauro, Terminio-Cervialto e Ufita.

“La Regione ha messo in campo un piano di oltre 82 milioni di euro”, rimarca Alfieri. Davanti Palazzo Caracciolo si sono ritrovati anche una decina di operai forestali. Avanzano diverse mensilità. Alfieri taglia corto: “E’ una vertenza che non rientra in questo piano”.

Presenti alla firma anche Vincenzo Luciano, Presidente dell’Uncem Campania, Marcello Arminio, Presidente Comunità Montana Alta Irpinia, Domenico Biancardi, Presidente Comunità Montana Vallo di Lauro, Gerardo Iandolo, Presidente Comunità Montana Terminio Cervialto e Carmine Famiglietti, Presidente Comunità Montana Ufita.

La presidente D’Amelio è convinta che il protocollo sia destinato ad incidere positivamente sull’estate ormai alle porte. I primi giorni di caldo hanno già fatto registrare più di una situazione di emergenza in Irpinia. “La prevenzione è una strada obbligata per limitare il fenomeno e mettere in sicurezza il territorio. Quest’accordo è un passo in avanti fondamentale in questa direzione. L’ultima estate è stata drammatica per la nostra regione, sia per i danni provocati al patrimonio boschivo che per i pesanti costi economici che ha avuto l’emergenza incendi. Confidiamo in un’estate più tranquilla, è questo l’obiettivo che ci vede impegnati tutti nella stessa direzione”.