Riordino Ato, la Regione ci riprova: insorge il Pd

Riordino Ato, la Regione ci riprova: insorge il Pd

25 Marzo 2015

Si terrà venerdì a Napoli una conferenza stampa, presso la sede regionale del Pd, dove il segretario del Pd campano Assunta Tartaglione e il numero uno dell’Alto Calore Servizi Lello De Stefano discuteranno del tema acqua e del riordino degli Ato in Campania.

“La Campania deve avere una legge regionale seria che affronti la questione delle acque in maniera adeguata tenendo anche presente i risultati del referendum e delle risorse a disposizione. Il PD campano stigmatizza l’iniziativa di Caldoro di mettere all’ordine del giorno un disegno di legge non condiviso con nessuno ed evitando il necessario dibattito consiliare, superando inoltre le procedure ordinarie necessarie per arrivare a una legge quadro sull’acqua, inserendolo nel collegato alla finanziaria. L’ennesimo atto di arroganza che va contro i cittadini campani”, hanno dichiarato il segretario regionale del Pd Assunta Tartaglione e il responsabile del settore Servizi Idrici del PD, Lello De Stefano.

All’appuntamento prenderanno parte anche i presidenti degli ATO, il gruppo regionale Pd e i parlamentari campani dem.

“Il PD intende attuare una politica che difenda i diritti dei cittadini e le autonomie dei territori nell’interesse delle comunità campane attraverso una razionalizzazione del sistema e una perequazione delle tariffe – hanno concluso Tartaglione e De Stefano – Non è possibile prevaricare i territori, i comuni, gli ambiti idrografici e il patrimonio di risorse idriche senza alcun rispetto dei principi di legge generali utilizzando, in questa coda di legislatura, procedure al limite della legalità per disciplinare un settore così delicato come quello dell’ambiente e della governance dell’acqua”.

Sempre in occasione del consiglio regionale di oggi 26 marzo è attesa la protesta della rete civica dei comitati No Gori.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<