VIDEO/ Emergenza idrica, De Stefano: “Regione risponda alle nostre sollecitazioni”

23 marzo 2015

Da Avellino arriva l’appello alla Regione Campania affinché Palazzo Santa Lucia dia finalmente una risposta all’emergenza idrica in Irpinia.

Portavoce del richiamo è il numero uno dell’Alto Calore Servizi, Lello De Stefano, stamane protagonista nel corso della cerimonia di premiazione del concorso Goccia Blu. All’appuntamento che si è tenuto presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino, hanno preso parte tra i vari anche Rosa Grano, direttore dell’ufficio Scolastico della Provincia di Avellino, Giuseppe Ruberto, Assessore all’Ambiente di Avellino e Girolamo Giaquinto, delegato della Provincia di Avellino.

“La nostra provincia – ha sottolineato De Stefano – ha la fortuna di avere in abbondanza una risorsa che manca a un quinto della popolazione mondiale. Ma si ricordi che acqua e politica non devono avere colore”.

De Stefano ha ripreso così l’allarme lanciato giorni fa dall’Ato Calore Irpino nella persona del commissario dell’Ente d’ambito, Giovanni Colucci, che in una nota inviata alla Regione Campania auspicava tempi brevi per la realizzazione delle opere strutturali da farsi circa l’emergenza idrica che da più di un anno ha messo in ginocchio le aree della provincia a ridosso del salernitano.

goccia blu rubertoSul punto De Stefano ha detto: “E’ un rischio concreto quello di restare senz’acqua in estate. Domani avremo un nuovo appuntamento in Prefettura con il Comune di Montoro e con la Regione. Ci auguriamo che questa sia presente poiché tra maggio e giugno potremmo dover affrontare una nuova magra. Come Alto Calore Servizi e Ato abbiamo fatto il possibile – ha riferito ancora De Stefano – evidentemente c’è qualcuno che non ha fatto il proprio dovere”.

E ancora: “La Regione Campania deve una volta per tutte rispondere alle sollecitazioni che provengono da sempre da questo territorio. Non si può immaginare l’Irpinia come terra dove piazzare le discariche o dove trivellare”, ha concluso De Stefano.