Emergenza carceri, Policastro ad Ariano: “Fascicoli aperti per droga e telefoni in cella”

Emergenza carceri, Policastro ad Ariano: “Fascicoli aperti per droga e telefoni in cella”

2 luglio 2019

Andare nella stessa direzione, confrontarsi per risolvere i problemi nelle carceri. Questo il motivo della visita del procuratore della Repubblica di Benevento, Aldo Policastro, presso la casa circondariale di Ariano Irpino.

Ad attenderlo la direttrice del carcere, Mariarosaria Casaburo, il comandante di reparto Maria Rosaria Iannaccone e il capitano dei carabinieri, Andrea Marchese.

“Siamo vicini alla direzione e alla polizia penitenziaria, ai problemi, e diamo il nostro contributo di conoscenza. Siamo qui per capire se ci sono necessità particolari” dice Policastro alla stampa.

Il procuratore ha inoltre rivelato che i fascicoli aperti dalla procura sannita sui reati commessi nella struttura del Tricolle, riguardano  soprattutto l’introduzione di sostanze stupefacente e smartphone nelle celle”.

“Si tratta – spiega – di uno dei reati più frequenti, ad Ariano Irpino e anche nelle altre carceri del territorio. Esiste questo grande problema, tutto ciò ci spinge a verificare come e dove entrano e chi sono i portatori. La nostra attenzione resta in ogni caso altissima su tutto il territorio e nei luoghi in cui vi è una concentrazione di attività illecite. Guardiamo con molta attenzione le realtà carcerarie come questa arianese”.